Articoli

Regione Lombardia ha pubblicato il rapporto grandi carnivori per l’anno 2023

Regione Lombardia ha pubblicato il rapporto grandi carnivori per l’anno 2023

Il rapporto contiene le informazioni sulla presenza in Lombardia dei grandi carnivori (orso bruno, lupo, lince e sciacallo dorato) nonché una sintesi delle iniziative condotte in tema di prevenzione e indennizzo dei danni a supporto di allevatori e alla formazione e alla informazione nei confronti dei cittadini.

Di seguito è possibile consultare i materiali prodotti.

RAPPORTO GRANDI CARNIVORI IN LOMBARDIA - 2023

documenti

azioni per la tutela di orso e lupo


Leggi tutto …Regione Lombardia ha pubblicato il rapporto grandi carnivori per l’anno 2023

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Il mondo delle felci nel nuovo libro di Enzo Bona

Il mondo delle felci nel nuovo libro di Enzo Bona

Una nuova pubblicazione - la quinta! - va ad aggiungersi all' "Atlante fotografico di Botanica Rhaetica - Flora di pregio delle Valli Camonica e di Scalve": si tratta di FELCI ED ALTRE PTERIDOFITE di Enzo Bona.

A Breno è organizzata la prima presentazione:
- giovedì 25 luglio | ore 20.30
- Auditorium Mazzoli, in Comunità Montana di Valle Camonica.


Leggi tutto …Il mondo delle felci nel nuovo libro di Enzo Bona

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Un'estate in montagna, con il Parco dell'Adamello e la Riserva della Biosfera

UN'ESTATE IN MONTAGNA con il Parco dell'Adamello e la Riserva della Biosfera

Ogni anno la Comunità Montana di Valle Camonica, in quanto ente gestore del Parco dell'Adamello, insieme agli operatori che gestiscono le tre Case del Parco (il CRAS di Paspardo, la Casa del Parco di Vezza d'Oglio e la Casa del Parco di Cevo), organizza una serie di iniziative volte a far scoprire a turisti e residenti le infinite bellezze dell'ambiente naturale del territorio.
Questi eventi mirano a valorizzare la montagna, la sua cultura e le persone che se ne prendono cura, offrendo un'esperienza unica e immersiva, all’insegna del rispetto dell’ambiente e di una convivenza sostenibile e sono un importante servizio di animazione turistica del territorio.

Durante tutto l'anno, ma in particolare in estate, le occasioni di incontro si moltiplicano, permettendo di aprire una finestra importante sul turismo naturalistico. Anche nel corso dell'estate 2024 la montagna diventa la protagonista assoluta. Il programma prevede escursioni, uscite in natura, laboratori, momenti divulgativi e di riflessione. Ogni Casa del Parco presidia un territorio specifico: la media valle (il CRAS di Paspardo), la Valsaviore (con la Casa del Parco di Cevo) e l'alta valle (con la Casa del Parco di Vezza d’Oglio). Quest'anno, inoltre, lo sguardo si amplia oltre il territorio del Parco su una valle ricca di risorse naturali, offrendo ulteriori opportunità di scoperta e di riflessione.


Tra le iniziative proposte c’è l'organizzazione della rassegna "Nei Sentieri Selvatici", in collaborazione con l'officina culturale Alpes e Davide Sapienza, scrittore e creatore dei cammini geopoetici, una modalità di esplorazione della geografia dei territori supportata e accompagnata da incursioni letterarie e poetiche. Tra luglio e ottobre sono programmate cinque lunghe escursioni: cinque percorsi scelti per sottolineare la straordinaria varietà che la storia naturale e culturale della Valle Camonica ha impresso al suo paesaggio, che offriranno ai partecipanti un'esperienza unica di connessione con la natura e la cultura locale, esplorando luoghi dove il selvatico rintraccia percezioni e visioni riflesse dal nostro modo di essere.
Compagno di viaggio, ancora una volta, Davide Sapienza, collaboratore consolidato del Parco dell’Adamello per le escursioni organizzate nel corso del 40° anniversario e co-autore del podcast di RaiPlay Sound "Ghiaccio Sottile", ambientato in Adamello, per il quale il Parco ha contribuito a livello di consulenza scientifica.

SCOPRI QUI IL PROGRAMMA COMPLETO!


Anche per quanto riguarda le tre Case del Parco - i presidi territoriali che durante tutto l'anno organizzano attività di educazione ambientale, accoglienza e informazione - l'estate 2024 sarà particolarmente movimentata. Il Centro Faunistico CRAS di Paspardo dividerà la sua proposta tra laboratori, escursioni a tema, corsi, benessere ed eventi, rivolgendosi a un pubblico di tutte le età. La Casa del Parco di Cevo ha predisposto "ECO. Paesaggi in Risonanza", un palinsesto culturale variegato che esplora la cultura della montagna, rinforzando il legame comunitario con turisti e residenti della Valsaviore. In alta valle, la Casa del Parco di Vezza d'Oglio proporrà un calendario fittissimo di iniziative, soprattutto per under 14 e famiglie, oltre all'apertura dell'Osservatorio Faunistico nella conca dell'Aviolo, tutti i sabati e le domeniche di luglio e agosto e per Ferragosto.

CONNETTITI CON LE CASE DEL PARCO!


L’impegno della Comunità Montana continua anche sul fronte della mobilità sostenibile nel Parco dell’Adamello, con l’attivazione, anche per l’estate 2024, di "Bus NaVetta", il servizio che consente agli amanti della montagna di raggiungere quattro delle vallate più frequentate della Valle Camonica. Questo servizio è stato pensato per decongestionare il traffico di automobili durante le settimane di maggior affluenza in quota e ridurre le emissioni di CO2 nell'aria. Dopo la sperimentazione del 2023, che prevedeva un deciso incremento delle corse, le giornate più intense del mese di agosto (con un'anticipazione alla fine di luglio) saranno coperte dal servizio per raggiungere la montagna in modo sempre più comodo e soprattutto consapevole.
[I dettagli di questa iniziativa saranno spiegati nel dettaglio in future comunicazioni]

Commenta l’Assessore al Parco Adamello Alessandro Panteghini: “L'organizzazione di queste attività rappresenta un imponente lavoro di squadra, che grazie al Parco Adamello e alla Comunità Montana coinvolge praticamente tutto il territorio della Valle Camonica. L'obiettivo principale è far vivere la montagna, creando momenti di incontro e scoperta per differenti target di persone, nella direzione di un’offerta turistica ogni anno più completa”.

Una serie di appuntamenti strettamente legati al contesto alla Riserva della Biosfera Valle Camonica – Alto Sebino. A tal proposito Mirco Pendoli, Assessore all'ecologia e ambiente della Comunità Montana sottolinea: “Le iniziative, curate da personale qualificato, si muovono tutte nella direzione della sostenibilità e del rispetto per l'ambiente e consentono di vivere la montagna in modo autentico: ogni evento è infatti pensato per avvicinare le persone alla natura, promuovendo una cultura dell’attenzione per ciò che le circonda, in un insieme ineguagliabile di paesaggi e biodiversità”.

Leggi tutto …Un'estate in montagna, con il Parco dell'Adamello e la Riserva della Biosfera

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

NEI SENTIERI SELVATICI - Rassegna di cammini geo-poetici con Davide Sapienza (luglio-ottobre 2024)

NEI SENTIERI SELVATICI

Rassegna di cammini geopoetici con Davide Sapienza (agosto-ottobre 2024)

Cammini e pratica geopoetica a cura di Davide S. Sapienza con Officina Culturale di Luoghi e Paesaggi Alpes

Nei Sentieri Selvatici è il titolo della rassegna di cammini geopoetici che il Parco Adamello affida allo scrittore Davide S. Sapienza: cinque giornate in cammino da metà agosto a metà ottobre, per un’iniziativa che desidera valorizzare il legame tra geografia e poetica nell’ambiente alpino del Parco dell’Adamello e della Riserva della Biosfera Valle Camonica-Alto Sebino, lungo più mesi tra l’estate e l’autunno del 2024.

Dal 2004, lo scrittore, in Italia e per istituzioni come UNESCO e Parchi Nazionali in Nord Europa, propone la pratica geopoetica in cammino. La prima proposta geopoetica applicata alla montagna è nata proprio in Valle Camonica, quando nel 2014, venne inaugurata La Via dei Silter, realizzata insieme al collega e geografo Franco Michieli nell’Area Vasta Valgrigna per ERSAF alle porte del Parco.

I praticanti della geopoetica compiono spedizioni poetiche, arricchite dalla lettura di testi letterari e animate dal desiderio di “leggere” la geografia per cogliere le sfumature “scritte” nell’ambiente alpino – selvaggio, storico, culturale, anche industriale come nel caso dell’Idroelettrico in Adamello.

Come percepiamo il paesaggio? E la montagna, come entra in noi? Le letture di testi letterari in un ambiente così avvolgente, che ognuno interpreta con la propria sensibilità, cosa raccontano? Come si possono condividere, in cammino?

Cinque lunghe escursioni daranno voce a queste domande, in luoghi molto differenti scelti per sottolineare la straordinaria varietà che la storia naturale e culturale della Valle Camonica ha impresso al suo paesaggio, dove un respiro diverso genera quell’immersione fisica, mentale e spirituale che svela le tracce, dove il selvatico va a rintracciare percezioni e visioni riflesse dal nostro modo di essere. Sono esperienze durante le quali essere “qui e ora” richiede di lasciare “a valle” i ritmi della quotidianità, che non consentono di elaborare al meglio tutto ciò che la montagna sa darci: i segnali della geografia più profonda, in continua evoluzione, il nutrimento della mente e dello spirito, il benessere psicofisico.

La montagna è come un unico grande “sentiero selvatico” e quando ci poniamo in ascolto, siamo in sintonia. Siamo connessi.

Nel volume Il gruppo dell’Adamello dell’indimenticabile Paolo Prudenzini (esploratore profondo dell’Adamello e “guida spirituale” del primo cammino del 13 luglio e che colse l’importanza dell’acqua come risorsa naturale e anche economica per la Valle), è riportata una frase del grande poeta tedesco Goethe che riassume il senso profondo della montagna come continua e sorprendente ispiratrice della storia umana: “Da lungo tempo è preparato un accordo tra le forze primitive dell’uomo e quello delle montagne; felice chi seppe congiungerle”. Per queste ragioni, per la voglia di lasciarci sorprendere e di non avere troppi punti di riferimento preconfezionati, ai partecipanti non verrà svelato il percorso. Perche Avventura è l’altro nome della Poetica Alpina.


  • CAMBIO DATA: venerdì 30.08.2024

    ATTENZIONE: a causa di un infortunio - di lieve entità, ma che non permetterebbe a Davide Sapienza di accompagnare i partecipanti durante il cammino - la data del primo appuntamento ESPLORANDO IN VAL SALARNO slitta dal 13 luglio, come precedentemente comunicato, a venerdì 30 agosto 2024. Tutti gli altri dettagli organizzativi rimangono immutati.

    RITROVO: Rifugio Stella Alpina, Fabrezza, Saviore dell’Adamello h 7.15. Partenza 7.30.

    Dislivello circa 800 metri. Rientro previsto per le ore 18.


    Partecipazione gratuita, iscrizione obbligatoria > compila il modulo online!

  • Esplorando in Val Salarno

    La valle che nel ‘900 ha conosciuto il più forte sviluppo dell’industria idroelettrica, insieme alla Val d’Avio, ma che offre spunti esplorativi importanti: non a caso qui sorge il rifugio dedicato a una figura chiave della Storia camuna, l’avvocato Paolo Prudenzini, che tra la seconda metà dell’800 e i primi anni del ventesimo secolo esplorò profondamente il Gruppo Adamello. Sulle sue tracce, respireremo la “poetica” di chi scorse nella montagna un orizzonte comune.

  • Read more


  • MERCOLEDI 21.8.2024

    RITROVO: Rifugio Stella Alpina, Fabrezza, Saviore dell’Adamello h 7.15. Partenza 7.30.

    Dislivello circa 800 metri. Rientro previsto per le ore 18.

    Partecipazione gratuita, iscrizione obbligatoria > compila il modulo online!

  • Alla scoperta delle Foppe di Braone

    L’area più meridionale del Parco Adamello è uno scrigno di ricchezze naturalistiche, meraviglie geologiche, sentieri entusiasmanti, paesaggi inattesi e luoghi “lontani” dove il selvaggio spirito alpino si traduce in avventure geografiche come quella delle Foppe Alte di Braone, protette da ispidi crinali inespugnabili, versanti precipitosi da dove sgorga la potenza naturale limpida che investe i canali sensoriali, emozionali, intellettivi.

  • Read more


  • DOMENICA 8.9.2024

    RITROVO: h. 8 parcheggio c/o Casa del Parco di Cevo, Via Roma snc (ex Villa Ferrari).

    Dislivello circa 700 metri. Rientro previsto h 17.

    Partecipazione gratuita, iscrizione obbligatoria > compila il modulo online!

  • I sentieri sfuggenti della Val Saviore

    Una valle laterale che racchiude molto dello spirito camuno, un passaggio verso le alte terre d’Adamello attraverso foreste e praterie alpine vaste e puntellate di antiche località alpine. Qui si possono esplorare le tracce di oggi e quelle di ieri, insieme; una connessione emozionante in un ambiente storico e meditativo, fino all’area mineraria del Dos del Curù.

  • Read more


  • DOMENICA 22.9.2024

    RITROVO: h 9 P.za Roma c/o BarPerBacco, Ono San Pietro (Bs).

    Dislivello circa 900 metri. Rientro previsto h 16.

    Partecipazione gratuita, iscrizione obbligatoria > compila il modulo online!

  • Equinozio alle Corne Rosse

    Il massiccio montuoso della Concarena è un capolavoro geologico delle Prealpi Orobiche; l’area nordorientale racconta storie recenti di vita alpestre, prima di “immergersi” nel mondo selvaggio dell’argenteo calcare, alla ricerca dei tesori nascosti nel nostro modo di vedere la montagna.

  • Read more


  • DOMENICA 20.10.2024

    RITROVO: h 9 Villa di Lozio (Bs), Area Sosta Camper, Via Diaz.

    Dislivello circa 800 metri. Rientro previsto h 16.

    Partecipazione gratuita, iscrizione obbligatoria > compila il modulo online!

  • Il Levante del Pizzo Camino

    Laterale destra della Valcamonica, la Valle di Lozio, comune sparso, è ancora uno dei segreti meglio custoditi delle Prealpi Orobiche. Qui si possono salire e discendere solchi vallivi di grande fascino, passando in poche ore dai piccoli borghi a versanti selvatici e indomabili, sotto il Pizzo Camino.

  • Read more


Leggi tutto …NEI SENTIERI SELVATICI - Rassegna di cammini geo-poetici con Davide Sapienza (luglio-ottobre 2024)

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Estate con le 3 Case del Parco dell'Adamello 2024

Estate con le 3 Case del Parco dell'Adamello 2024

Ogni anno la Comunità Montana di Valle Camonica, in quanto ente gestore del Parco dell'Adamello, insieme agli operatori che gestiscono le tre Case del Parco (il CRAS di Paspardo, la Casa del Parco di Vezza d'Oglio e la Casa del Parco di Cevo), organizza una serie di iniziative volte a far scoprire a turisti e residenti le infinite bellezze dell'ambiente naturale del territorio.

Questi eventi mirano a valorizzare la montagna, la sua cultura e le persone che se ne prendono cura, offrendo un'esperienza unica e immersiva, all’insegna del rispetto dell’ambiente e di una convivenza sostenibile e sono un importante servizio di animazione turistica del territorio.

Durante tutto l'anno, ma in particolare in estate, le occasioni di incontro si moltiplicano, permettendo di aprire una finestra importante sul turismo naturalistico. Anche nel corso dell'estate 2024 la montagna diventa la protagonista assoluta. Il programma prevede escursioni, uscite in natura, laboratori, momenti divulgativi e di riflessione. Ogni Casa del Parco presidia un territorio specifico: la media valle (il CRAS di Paspardo), la Valsaviore (con la Casa del Parco di Cevo) e l'alta valle (con la Casa del Parco di Vezza d’Oglio). Quest'anno, inoltre, lo sguardo si amplia oltre il territorio del Parco su una valle ricca di risorse naturali, offrendo ulteriori opportunità di scoperta e di riflessione.


CRAS e Centro Faunistico 
PASPARDO

Programmazione completa in costante aggiornamento su:
https://lontanoverde.it
https://www.facebook.com/centrofaunistico.parcoadamello


Siamo un team di guide locali e professionisti esperti, in grado di offrire escursioni, laboratori e workshop a contatto con la natura, garantendo esperienze autentiche all’insegna della sostenibilità. L’obiettivo che intendiamo raggiungere è cercare di creare nelle giovani generazioni la consapevolezza di vivere in un territorio ricco di arte, cultura e natura, affinché possano diventare cittadini attivi, legati alla propria terra, capaci quindi di avere un’impronta ecologica sempre più leggera nell’adottare buone pratiche di convivenza tra uomo e natura. La peculiarità del nostro operare consiste nel trasmettere conoscenze attraverso il gioco, per incentivare capacità di osservazione, di manipolazione e di socialità.


CASA DEL PARCO ADAMELLO
DI CEVO

Programmazione completa in costante aggiornamento su:
https://casadelparcoadamello.it/eventi/ 
https://www.instagram.com/casadelparcoadamello/

Il palinsesto culturale 2024 della Casa del Parco prende il titolo di ECO. Paesaggi in Risonanza, e si articola da aprile a ottobre con un ricco programma di eventi e attività che esplorano la cultura della montagna e spaziano da escursioni, laboratori e concerti a mostre, presentazioni di libri e proiezioni che si svolgono negli spazi interni ed esterni della Casa ma anche nel paese e nel territorio circostante. Il palinsesto stimola e alimenta l’esperienza della risonanza, un processo intimo e travolgente di presa di coscienza della reciprocità che connette l’uomo con il mondo umano e naturale. La montagna, in questo modo, si configura come terreno di sperimentazione privilegiato che può generare un nuovo modo di pensare la nostra relazione con il mondo: pensare come una montagna significa decentrare il nostro sguardo per considerare l’insieme delle relazioni che mantengono l’equilibrio ecologico di un territorio e sentirsi parte di esso. Le attività del palinsesto sono aperte a tutti e pensate sia per un pubblico locale che turistico e di passaggio, sempre con l’obiettivo di stimolare nuovi sguardi e nuovi modi di vivere la montagna.


CASA DEL PARCO ADAMELLO
DI VEZZA D’OGLIO

Programmazione completa in costante aggiornamento su:
www.alternativaambiente.com
https://www.instagram.com/casadelparcodivezza/

Il palinsesto culturale 2024 della Casa del Parco prende il titolo di ECO. Paesaggi in Risonanza, e si articola da aprile a ottobre con un ricco programma di eventi e attività che esplorano la cultura della montagna e spaziano da escursioni, laboratori e concerti a mostre, presentazioni di libri e proiezioni che si svolgono negli spazi interni ed esterni della Casa ma anche nel paese e nel territorio circostante. Il palinsesto stimola e alimenta l’esperienza della risonanza, un processo intimo e travolgente di presa di coscienza della reciprocità che connette l’uomo con il mondo umano e naturale. La montagna, in questo modo, si configura come terreno di sperimentazione privilegiato che può generare un nuovo modo di pensare la nostra relazione con il mondo: pensare come una montagna significa decentrare il nostro sguardo per considerare l’insieme delle relazioni che mantengono l’equilibrio ecologico di un territorio e sentirsi parte di esso. Le attività del palinsesto sono aperte a tutti e pensate sia per un pubblico locale che turistico e di passaggio, sempre con l’obiettivo di stimolare nuovi sguardi e nuovi modi di vivere la montagna.


Leggi tutto …Estate con le 3 Case del Parco dell'Adamello 2024

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Contatti

  • Indirizzo
    Piazza Tassara, 3 - 25043 Breno (BS)
  • E-mail
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Telefono
    +39 0364 324011
  • Fax
    +39 0364 22629

logo ottosuperstudio
© Parco Regionale dell'Adamello.
Torna su