Grandi carnivori: diffondere la conoscenza per educare alla convivenza

La Fondazione Cariplo, nell'ambito del Bando 2009 "Educare alla sostenibilità" ha finanziato al Parco dell'Adamello, in partnership con Legambiente Lombardia Onlus, il progetto "Grandi carnivori: diffondere la conoscenza per educare alla convivenza".

 

Il territorio lombardo è chiamato a svolgere un ruolo di straordinaria importanza al fine di

rendere possibile la creazione di metapopolazioni di Lupo, Orso bruno e Lince sulle Alpi.

Oggi, infatti, esistono solo nuclei isolati che dovranno essere in grado di interagire l'uno

con l'altro mediante reciproci scambi di individui, contribuendo così ad una maggiore

varietà genetica e alla costruzione di un pool genetico comune. In tal senso, le Alpi centrali

potranno svolgere un ruolo strategico sia come corridoio sia come area di riproduzione e

svernamento.

 

La presenza di grandi carnivori, però, è quasi sempre accompagnata da danni alle

economie locali riconducibili al settore primario, che talvolta possono subire impatti non

trascurabili.

 

Tali dinamiche risultano particolarmente impattanti anche sul piano emotivo a causa di

una sottovalutazione dei fenomeni da parte di alcuni degli enti territoriali preposti e ad un

conseguente non sufficiente impegno da parte degli stessi nell'educazione, informazione,

sensibilizzazione e formazione delle comunità locali e nella determinazione di strumenti

utili alla prevenzione ed all'indennizzo dei danni.

 

L'obiettivo del progetto è costituito dalla modifica della percezione dei grandi

carnivori da parte delle comunità locali e dal conseguente cambiamento dei

comportamenti che costituiscono una minaccia diretta o indiretta alla conservazione di

Lupo (Canis lupus), Orso bruno (Ursus arctos) e Lince (Lynx lynx) nel settore orientale delle

Alpi lombarde, considerato che i comportamenti ostili da parte delle popolazioni locali

costituiscono i principali fattori limitanti nell'ambito delle già fragili dinamiche di

ricolonizzazione in corso.


Azioni previste:

  1. Impostazione e gestione di un programma di educazione, informazione e formazione rivolto alle comunità locali nel suo complesso o in comune ai diversi target selezionati
  2. Studio e realizzazione di un sito web internazionale mirato alle buone pratiche in
  3. materia di convivenza tra comunità locali e grandi carnivori
  4. Impostazione e gestione di un programma di educazione, informazione e
  5. formazione mirato agli Amministratori locali
  6. Impostazione e gestione di un programma di educazione, informazione e
  7. formazione mirato a cacciatori, allevatori e agricoltori
  8. Impostazione e gestione di un programma di educazione, informazione e
  9. formazione mirato agli operatori turistici
  10. Impostazione e gestione di un programma di educazione, informazione e
  11. formazione mirato ai comunicatori (media)
  12. Impostazione e gestione di un programma di educazione, informazione e
  13. formazione mirato agli educatori (insegnanti)
  14. Impostazione e gestione di un programma di educazione, informazione e
  15. formazione mirato ai turisti
  16. Impostazione e gestione di un programma di educazione, informazione e
  17. formazione permanente presso Centro Faunistico di Paspardo nel Parco
  18. dell'Adamello
  19. Gestione di indagini sulla percezione dei grandi carnivori nell'area di studio,
  20. prima e dopo il programma di educazione

    Con il progetto è stato realizzato un sito web dedicato: www.grandicarnivori.it
  21.  
    Da giugno 2012 sono disponibili i 4 libretti dedicati ai rapporti tra Garndi carnivori e fruitori, a diverso titolo, del territorio:
  • grandi carnivori e comunità locali;
  • grandi carnivori e allevatori;
  • grandi carnivori e turisti;
  • grandi carnivori e cacciatori;
    I file pdf a bassa risoluzione dei libretti si possono scaricare dalla sezione downloads qui a fianco.
    Chi fosse interessato ad avere copia cartacea dei libretti può contattare gli Uffici del Parco (Anna Bonettini).