La storia dell'istituzione

Le tappe storiche più significative del Parco

1919
Viene pubblicato sulla rivista del Touring Club un progetto di "Parco Nazionale dell'Adamello". Comincia il dibattito in Parlamento, che durerà parecchi decenni, accompagnato da una serie di proposte legislative riguardanti sempre l'istituzione di un Parco Nazionale, con lo scopo di tutelare i valori naturalistici e contemporaneamente istituire una grande area protetta nel centro delle Alpi, comprendente il Parco nazionale dello Stelvio e quello svizzero dell'Engadina.
1967
Il versante trentino del massiccio adamellino diventa Parco Regionale dell'Adamello - Brenta. Si comincia a pensare a un Parco regionale anche per il versante lombardo, idea fortemente sostenuta dalle Associazioni ambientaliste e dalla Sezione del Club Alpino Italiano della Valle Camonica. 
1982
La Comunità Montana e la Provincia di Brescia si dichiarano favorevoli all'istituzione di un Parco Regionale dell'Adamello.
1983
Hanno inizio i primi studi naturalistici, che portano all'istituzione del Parco dell'Adamello, con la Legge Regionale n. 79 del 16 settembre 1983.

1984

A Breno, a cura del Consiglio Regionale lombardo di "Italia Nostra" e della Comunità Montana di Valle Camonica con il patrocinio di Regione Lombardia, si tiene il Convegno intitolato "Adamello un Parco per l'Europa". Si riprende l'ipotesi di dar corpo ad una sorta di "federazione" tra le quattro Aree Protette contermini della Alpi centrali (Adamello, Adamello - Brenta, Stelvio e Engadina)

 1992
l'Assemblea della Comunità Montana di Valle Camonica assume in prima adozione il Piano Territoriale di Coordinamento del Parco Adamello (l'iter terminerà nel 1994)

1993

Il 26 novembre 1993 a Milano, presenti Reinhold Messner quale padrino dell'iniziativa, il Ministro dell'Ambiente Valdo Spini, il Sottosegretario del Ministero dei lavori Pubblici Achille Cutrera e l'Assessore al territorio di Regione Lombardia Fiorello Cortiana, viene presentato il progetto "PEACE" acronimo di "Parco Europeo delle Alpi Centrali" dove viene ufficializzata la proposta di dar corpo ad un Parco europeo delle alpi Centrali.
2001
La Regione Lombardia approva il Piano Territoriale di Coordinamento del Parco (D.G.R. n° 7/6632 del 29.10.2001)
2003
Con la Legge Regionale n. 23 del 1 dicembre 2003, la Regione Lombardia istituisce il Parco Naturale dell'Adamello, al cui interno vigono le normative nazionali sulle Aree protette dettate dalla Legge del 6 dicembre 1991 n.394
2004
La Comunità Montana di Valle Camonica adotta la Prima Variante al Piano  Territoriale di Coordinamento del Parco

2005
La Regione Lombardia, con D.G.R. 24 marzo 2005, n° 7/21201 (pubblicata sul BURL del 22 aprile 2005, 3° Supplemento straordinario al n° 16), approva la variante al Piano Territoriale del Parco, attualmente in vigore

2010

L'Assemblea della Comunità montana di Valle Camonica adotta una nuova variante al PTC del Parco Adamello; a ottobre 2011 si chiuderà l'iter amministrativo locale con la presentazione della stessa a Regione Lombardia 

2011

Il 14 aprile 2011 a Villa Santi di Montagne (TN) viene sottoscritto il protocollo di intesa tra Parco Naturale Adamello Brenta e Parco Adamello lombardo con il quale si sanciscono unità di intenti e di collaborazione tra i due enti