Il taglio e la gestione del bosco

Il Parco dell’Adamello è Ente locale di riferimento per tutte le istanze di taglio del bosco previste dal vigente Regolamento Regionale n. 5/2007 (Nuove Norme Forestali Regionali).

La gestione di ogni richiesta di taglio è curata dall’Ufficio Gestione Risorse Forestali che ha predisposto la seguente modulistica per agevolare gli oneri amministrativi previsti per i richiedenti aventi diritto:

  1. Modello Delega Denuncia di Taglio per i COMUNI. Modulo semplificato a disposizione di tutte le Amministrazioni comunali che intendono attivare presso le loro sedi un servizio di raccolta delle richieste.
  2. Modello Denuncia di Taglio (DICHIARAZIONE DEL PROPRIETARIO) – PARCO DELL’ADAMELLO. Modello di delega da parte di un qualsiasi proprietario, all’autorizzazione al taglio nei confronti di terzi (compilabile anche in prima persona per i proprietari che vogliono tagliare il loro bosco per conto proprio).
  3. Modello Denuncia di Taglio (DICHIARAZIONE DEL PROPRIETARIO) – RISERVA INCISIONI RUPESTRI. Modello analogo al precedente, ma riguardante i boschi inclusi nei confini della Riserva delle Incisioni Rupestri di Ceto, Cimbergo e Paspardo.
  4. DOMANDA SEMPLICE. La domanda di taglio del bosco nel Parco può essere attivata anche con semplice richiesta informatica (E-mail: info@parcoadamello.it) riportando i seguenti dati: 
  • OGGETTO:  RICHIESTA DI TAGLIO DEL BOSCO.
  • RICHIEDENTE (nome e cognome, data e luogo di nascita)
  • PROPRIETARIO (se diverso dal richiedente (nome, cognome e indirizzo)
  • BOSCO (località, comune ed eventualmente numero di mappale e di foglio della particella da tagliare)
  • NUMERO DI TELEFONO a cui essere richiamati (anche più numeri)
  • Ogni ulteriore informazione è comunque gradita (quantitativo, necessità, eccetera)

L’Ufficio Gestione Risorse Forestali si occupa di gestione e programmazione di tutti i temi che riguarda i boschi del Parco dell’Adamello. È attivo dal gennaio 2005 e ha riassunto i propri obiettivi nel manuale Modelli di gestione forestale per il Parco dell’Adamello (disponibile presso la biblioteca del Parco) e di cui si riportano alcuni contributi scientifici e alcuni progetti realizzati nel corso di quesi anni:

  1. SCHEDE GESTIONALI DEI BOSCHI DI VALLE CAMONICA
  2. CARTA DELLE CATEGORIE E DEI TIPI FORESTALI DELLA VALLE CAMONICA
  3. ELEMENTI DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEL PAESAGGIO DEL CASTAGNO IN VALLE CAMONICA
  4. L’IMPORTANZA DELLA FAUNA SAPROXILICA NEGLI ECOSISTEMI FORESTALI
  5. AZIONI DI PREVENZIONE E CONTROLLO DEL BOSTRICO E DEI PRINCIPALI PATOGENI FORESTALI
  6. GESTIONE DELLA VEGETAZIONE IN AMBITO DI RETE PUBBLICA
  7. GESTIRE LA VEGETAZIONE FLUVIALE
  8. VALORIZZAZIONE MULTIFUNZIONALE DI UN ORNO-OSTRIETO TIPICO E DI RUPESTRI
  9. INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE MULTIFUNZIONALE IN SOPRASSUOLI DI INTERESSE STORICO
  10. MODELLI DI GESTIONE FORESTALE APPLICATI ALLA TUTELA DI AMBITI DI PARTICOLARE PREGIO BOTANICO
  11. GESTIONE FORESTALE E FAUNA SELVATICA
  12. INDIRIZZI DI GESTIONE FORESTALE APPLICATI ALLA VALORIZZAZIONE MICOLOGICA DEI VERSANTI
  13. COMBATTERE IL FUOCO NEI BOSCHI
  14. IL BOSCO E LE FASI LUNARI
  15. ANALISI DELL’EFFICACIA TECNICO-AMMINISTRATIVA DEL R.R. 5/2007 IN MATERIA DI TAGLIO DEI SOPRASSUOLI IN LOMBARDIA A 9 ANNI DALLA SUA ENTRATA IN VIGORE: IL CASO DELLA VALLE CAMONICA
  16. PIANO DI GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEL PARCO ARBOREO DI VILLA GUIDETTI A BORNO
  17. GESTIONE DELLA FORESTE IN AMBITO DI SITO ARCHEOLOGICO (PIANO DI GESTIONE DELLE FORESTE DEL SITO UNESCO DI VALLE CAMONICA)
  18. PIANO DI GESTIONE DELLA VEGETAZIONE DEL FIUME OGLIO PRELACUALE – VOL. 1
  19. PIANO DI GESTIONE DELLA VEGETAZIONE DEL FIUME OGLIO PRELACUALE – VOL. 2