Incontro online SosAlp – gestione sostenibile dei pascoli – Venerdì 26 febbraio 2021

Incontro online per presentare i primi risultati del progetto informativo e dimostrativo sulla gestione sostenibile dei pascoli nel Parco dell’Adamello, finanziato nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale di Regione Lombardia.


È programmato per la mattinata di venerdì 26 febbraio l’incontro online nel corso del quale il gruppo di lavoro di SosAlp – il progetto informativo e dimostrativo sulla gestione sostenibile dei pascoli alpini del Parco dell’Adamello – presenterà i dati raccolti tra la primavera e l’estate 2020 in tre malghe del comprensorio pascolivo di Gaver-Crocedomini nel comune di Breno, con le prime considerazioni su quanto osservato e le anticipazioni delle azioni previste nel corso del 2021.

Nel rispetto della normativa anti-Covid, l’incontro sarà trasmesso in streaming sulla pagina Facebook del Parco dell’Adamello (@parco.adamello) a partire dalle ore 9.30 di venerdì 26 febbraio.

Per il Parco dell’Adamello, il Responsabile del Servizio dott. Guido Calvi, coordinerà gli interventi dei referenti dei tre gruppi di lavoro coinvolti nelle rilevazioni in malga della scorsa estate, che saranno collegati da remoto:

  • il Prof. Massimo Lazzari (Università degli Studi di Milano – Dipartimento di Scienze Veterinarie per la salute, la produzione animale e la sicurezza alimentare) che farà il punto sul monitoraggio degli animali al pascolo attraverso un innovativo sistema di tracciamento GPS;
  • il Prof. Bruno Cerabolini (Università degli Studi dell’Insubria – Dipartimento di Biotecnologie e Scienze della Vita di Varese) che interverrà sul monitoraggio della flora e dell’habitat rilevati in alpeggio, tra botanica applicata ed ecologia vegetale;
  • il Prof. Alberto Tamburini (Università degli Studi di Milano – Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali, produzione, territorio ed energia) alle prese con una relazione sulla sezione zootecnica.

Nel corso dell’incontro saranno presenti gli allevatori conduttori delle tre malghe pilota interessate dal progetto – Blumone di sotto, Cadino Dossi-Camprasso e Gavero – che potranno interfacciarsi con i ricercatori per domande aperte e riflessioni. Lo stesso potrà fare il pubblico che seguirà l’evento online.

A fare gli onori di casa per i saluti istituzionali Massimo Maugeri, assessore del Parco dell’Adamello – Comunità Montana di Valle Camonica, in prima linea nella costruzione di una politica di valorizzazione delle attività che si svolgono nel Parco dell’Adamello e tra i più convinti sostenitori dell’integrazione delle attività delle malghe del Parco Adamello in percorsi turistici ed esperienziali legati alla montagna, all’insegna della sostenibilità e dei prodotti tipici.

Chiuso questo capitolo, per SosAlp sarà tempo di guardare alla stagione mite per dare avvio al seconda anno di sperimentazione progettuale nella quale saranno definite le linee guida di buone pratiche da replicare anche in altre malghe e aree del territorio del Parco. E non solo.

SOSALP è un progetto pilota del Parco dell’Adamello di durata biennale, finanziato da Regione Lombardia a valere sull’Operazione 1.2.01 “Progetti dimostrativi e azioni di informazione” nell’ambito del più vasto “Progetto integrato d’area per lo sviluppo della bassa Valle Camonica” presentato dal capofila CISSVA – Caseificio sociale di Valle Camonica e del Sebino nell’ambito del FEASR – Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 – Misura 16,Operazione 16.10.02 – Progetti integrati d’area.